Archivi categoria: Varie

E ora…un po’ di poesia

“Ecco il problema di chi beve, pensai versandomi da bere.
Se succede qualcosa di brutto si beve per dimenticare;
se succede qualcosa di bello si beve per festeggiare;
e se non succede niente si beve per far succedere qualcosa” Henry Charles Bukowski

“Raramente va come ci aspettiamo che vada…
Per la precisione mai” Henry Charles Bukowski

“Impossibile è una parola pronunciata da piccoli uomini che trovano più
facile vivere nel mondo che gli è stato dato piuttosto che cercare di cambiarlo.
Impossibile non è un dato di fatto, è un’opinione.
Impossibile non è una regola, è una sfida.
Impossibile non è uguale per tutti. Possibile è per sempre” Muhammed Alì (Cassius Clay)

Annunci

Una piccola …Fiaba

Qualche giorno fa mi è arrivata una mail molto carina da un amico e così… la riporto qua:

Ecco la fiaba più breve e più bella che hai mai letto.
C’era una volta una ragazza che domandò ad un ragazzo se voleva sposarsi con lei.
Il ragazzo le rispose “NO!”
Da quel giorno, la ragazza visse felice per sempre, senza lavare, né cucinare, né stirare per nessuno, uscendo con le sue amiche e facendo l’amore con chi voleva, lavorando e spendendo i suoi soldi come voleva.

** FINE **

Il problema è che fin da quando eravamo piccoline, nessuno ci ha mai raccontato questa fiaba. Invece ci hanno fottuto ben bene con questo cazzo di principe azzurro!!!

Gaia e Luna: come Vasco

Questa mattina, come tutte le mattine, mi sono svegliata con la solita radio sveglia. E la mia radio sveglia è sintonizzata, ovviamente, su 105! Bene, stamattina Marco Galli ha fatto passare alla radio la canzone “Come Vasco”, cantata da Gaia e Luna, due bimbe veramente brave! Insomma mi hanno messo di buon umore e così sono venuta a cercare il loro video su YouTube come aveva suggerito Marco Galli alle 7.20 di questa mattina!!

Questo è il link: http://www.youtube.com/watch?v=hbPgN_y81zk

Likemind.IMP

E ci proviamo, ad Imperia. Venerdì sera alle 19.00, al ristorante San Lorenzo, linkmindiamo anche noi. Aperitivo per chi vuole. Organizzano Ally.G. (cioè io) e Samuele. Si, ma cos’è LikeMind? Semplice, l’idea è di origine americana: bisogna essere in due, si fissa un luogo ed un’ora pubblica. Chi vuole partecipa, si prende qualcosa da bere, si parla, si fa amicizia. Io e Samuele ci siamo: chi si aggiunge? Dai Bizzarra e Makino, non lasciatemi sola con il pazzo!!

Likemind.IMP

A Lavoro!

Un po’ di giorni fa il mio capo mi chiama e mi fa vedere un foglio con scritto:

REGOLAMENTO

  1. Gli impiegati dell’ufficio devono scopare i pavimenti ogni mattina, spolverare i mobili,gli scaffali e le vetrine.
  2. Ogni giorno devono riempire le lampade a petrolio, pulirne i cappelli e regolare gli stoppini, e una volta la settimana dovranno lavare le finestre.
  3. Ciascun impiegato dovrà portare un secchio d’acqua e uno di carbone per le necessità della giornata.
  4. Tenere le penne con cura; ciascuno può fare la punta ai pennini secondo il proprio gusto.
  5. Questo ufficio si apre alle sette del mattino e si chiude alle otto della sera, eccettuata la domenica, nel quale giorno resterà chiuso. Ci si aspetta che ciascun impiegato passi la domenica dedicandosi alla chiesa contribuendo liberamente alla causa di Dio.
  6. Gli impiegati uomini avranno una sera libera alla settimana a scopo di svago, o due sere libere se vanno regolarmente in chiesa.
  7. Dopo che un impiegato ha lavorato tredici ore in ufficio, dovrà passare il rimanente tempo leggendo la bibbia o altri libri.
  8. Ciascun impiegato dovrà mettere da parte una somma considerevole della sua paga per gli anni della vecchiaia, in modo che egli non diventi un peso per la società.
  9. Ogni impiegato che fuma sigari spagnoli,  faccia uso di liquori in qualsiasi forma, frequenti biliardi o sale pubbliche, o vada a radersi dal barbiere, ci darà una buona ragione per sospettare del suo valore, delle sue intenzioni, della sua integrità e onestà.
  10. L’impiegato che avrà svolto il suo lavoro fedelmente e senza errori per cinque anni, avrà un aumento di paga di cinque centesimi al giorno ammesso che i profitti della ditta lo permettano.

Meno male che i tempi son cambiati gli ho risposto, e ho fatto uno dei miei soliti sorrisi!!!